Blog Automatico: Crea blog con l’Intelligenza Artificiale

blog automatico pietro gangemi

Indice dei contenuti

Hai mai preso in considerazione l’idea di creare un Blog Automatico sfruttando l’Intelligenza Artificiale?

Con la frenesia delle notizie degli ultimi tempi, probabilmente hai sentito molte informazioni su ChatGPT o su uno dei suoi concorrenti e su come gli strumenti di scrittura AI stanno rivoluzionando il mondo dei blog.

Ma è qualcosa che dovresti usare per il tuo blog?

In questo articolo ti spiegherò come scrivere un articolo sul blog utilizzando l’intelligenza artificiale, nel modo giusto.

Premesso che non sono a totale favore dell’AI, ma non sono nemmeno contro.

Spero che alla fine di questo post capirai perché sto scrivendo di “bloggare” con l’intelligenza artificiale e avrai qualche idea su come utilizzarla in modo etico e corretto per i tuoi contenuti.

Cos’è esattamente l’IA e cos’è un software di scrittura AI?

Per estensione, un software di scrittura AI dovrebbe simulare il contenuto scritto da scrittori umani.

Con l’uso di algoritmi, suggerimenti e “studio”, un software di scrittura AI dovrebbe teoricamente essere in grado di recepire un suggerimento fornito da un utente e restituire all’utente il contenuto testuale.

Il motivo per cui sta suscitando tanto scalpore nel mondo della scrittura è che si può generare grandi porzioni di testo in pochi secondi.

Ciò che richiedeva ore agli scrittori di contenuti per essere completato può essere creato senza sudare.

Naturalmente, questo non vuol dire che ciò che viene generato sia accurato e nemmeno necessariamente un contenuto eccezionale.

Tuttavia, poiché a questo punto ho lavorato con diversi strumenti di scrittura AI, devo ammettere che è certamente impressionante ciò che i diversi software possono produrre.

Blog Automatico: Cosa può realizzare l’intelligenza artificiale?

Penso che ciò che l’intelligenza artificiale può realizzare dipenda in gran parte dai tuoi obiettivi.

Le diverse funzioni che ho visto eseguire dagli strumenti di scrittura AI includono:

  • Scrivere la prima bozza di introduzioni e conclusioni per gli articoli dei blog;
  • Generazione di un elenco di argomenti del blog di cui scrivere;
  • Creazione di diverse opzioni di intestazione e titolo per i post del blog;
  • Riassumere i punti di un blog o di un articolo, o anche solo di una sezione del testo per una migliore comprensione;
  • Generazione di descrizioni di prodotto per negozi di e-commerce;
  • Scrivere interi post di blog, articoli, saggi, poesie e persino canzoni;
  • Analizzare il tono per determinare se un blocco di testo è professionale, informale, divertente o deprimente;
  • Creazione di landing page per siti web;
  • Scrivere post sui social media per promuovere contenuti, idee e opinioni;
  • Generazione di idee per video, episodi di podcast e altri tipi di contenuti;
  • Raccogli idee per il marketing dei contenuti;
  • Scrivere testi pubblicitari;
  • Rispondere alle domande (anche se non necessariamente accurate nella risposta);
  • Rafforzare contenuti generici.

Naturalmente, questo vale solo per la parte di scrittura effettiva di un blog.

Quindi, è possibile per un blogger o un creatore di contenuti utilizzare strumenti di scrittura basati sull’intelligenza artificiale per creare contenuti di alta qualità?

Considerazioni etiche sulla scrittura di post di blog con l’intelligenza artificiale

Alcune persone considerano l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per scrivere post sui blog come un vero e proprio plagio.

Chat GPT e tutti gli altri strumenti di scrittura AI sono solo plagio, in poche parole.

Se utilizzi strumenti di scrittura basati sull’intelligenza artificiale, il contenuto non è tuo.

A peggiorare le cose, in molti casi, a seconda della complessità dell’argomento, si potrebbero generare informazioni completamente false.

Sebbene ogni soluzione di scrittura che ho incontrato dichiari di non essere responsabile dell’accuratezza del testo generato, non sono sicuro che tutti si prendano il tempo per verificare i fatti del contenuto che viene loro fornito.

Sebbene l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per la scrittura possa non essere visto come del tutto etico, non è un segreto che molti freelance si appoggino pesantemente ad essa per la creazione di contenuti.

Allo stesso tempo, è certo che l’intelligenza artificiale non sostituirà del tutto i liberi professionisti.

Persino Google ha ritrattato le sue dichiarazioni iniziali secondo cui avrebbe completamente declassato il ranking di ricerca di un sito web se avesse utilizzato l’intelligenza artificiale.

blog automatico

Blog Automatico: Che dire della SEO con l’utilizzo degli strumenti di scrittura AI?

Mentre parliamo di Google, consideriamo per un momento la SEO.

Puoi scrivere contenuti del blog utilizzando l’intelligenza artificiale e far sì che i contenuti scritti vengano posizionati nei risultati di ricerca?

Sulla base di tutte le ricerche che ho svolto per questo articolo e delle persone con cui ho parlato, la risposta di base è sì, ma con un importante avvertimento.

Devi aggiungere molto di più ad un articolo generato con l’intelligenza artificiale prima di poter sperare di classificarlo!

In altre parole, se copi e incolli contenuti generati dalla tua soluzione di scrittura AI preferita in WordPress (o qualunque CMS tu stia utilizzando), no, probabilmente non ti classificherai bene.

Ma se prendi quel pezzo base e lo migliori, certo, puoi classificarlo.

Ecco i passaggi che devi eseguire se il tuo obiettivo è ottenere un buon posizionamento di un articolo generato dall’intelligenza artificiale:

  1. Parole chiave della ricerca. Non generare il testo finché non hai effettuato un’approfondita sessione di ricerca delle parole chiave;
  2. Trova idee per gli articoli. Vai alla tua soluzione di scrittura AI preferita e aggiungi un semplice messaggio “Dammi 10 idee per articoli su YouTube Automation”;
  3. Genera uno schema. Ancora una volta andremo alla nostra soluzione di scrittura AI e le chiederemo di creare uno schema per un post sul blog su quell’argomento.

A questo punto puoi iniziare a scrivere l’articolo, e hai due opzioni:

  • Opzione 1: Tecnicamente potresti richiedere nuovamente al tuo software di scrittura di affrontare ciascuno dei punti dello schema e creare un articolo abbastanza decente;
  • Opzione 2: Scrivi tu stesso il post affrontando le idee generali e aggiungi esempi e testimonianze reali che dimostrino la tua competenza e autorità sugli argomenti.

Adesso perfeziona e ottimizza il post.

Modifica e aggiungi all’articolo per renderlo ancora migliore.

Per fare questo:

  • Aggiungi una sezione FAQ per includere più parole chiave che le persone stanno cercando;
  • Includi alcune immagini ottimizzate con Alt Tag e descrizioni corretti;
  • Suddividi i paragrafi più grandi in paragrafi più brevi e più facili da leggere;
  • Includi collegamenti a siti autorevoli, ove pertinente;
  • Includi collegamenti agli articoli del tuo blog che espandono le idee presentate nel post;
  • Crea una meta descrizione solida che indichi ai motori di ricerca di cosa tratta il post.

Adesso pubblica e promuovi il tuo articolo.

Potrebbe volerci del tempo prima che il tuo post inizi a comparire nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca, ma puoi iniziare a condividerlo sui social media, nella tua newsletter e persino nei forum.

Quindi, come si scrive un articolo sul blog utilizzando l’intelligenza artificiale?

La risposta più semplice è: Non copiare e incollare il testo generato dall’intelligenza artificiale alla lettera.

E se riuscissi a scrivere 2.000 parole in pochi secondi?

Anche con istruzioni diverse per sezioni diverse di un articolo completo, non consiglierei di “assemblarlo” tutto insieme senza revisione.

Il modo migliore, è usarlo come mezzo per migliorare e velocizzare il flusso di lavoro e talvolta superare il blocco dello scrittore.

Questo è quello che faccio io.

Devo anche ammettere che l’utilizzo di questo metodo mi ha fatto risparmiare un sacco di tempo ed energie.

Pertanto, è utile avere soluzioni di scrittura che possano ispirare idee per i propri contenuti.

Crea anche tu il tuo Blog Automatico sfruttando l’Intelligenza Artificiale

Ho trattato molti argomenti in questo articolo, ma la mia più grande speranza è di averti convinto a non utilizzare ciecamente le app di scrittura AI per sputare un sacco di contenuti di bassa qualità.

I tuoi lettori e clienti meritano di meglio.

Certo, usa tutti gli strumenti che vuoi per velocizzare il processo, ma non fare cieco affidamento su di essi mettendo da parte la tua autenticità.

C’è sicuramente un posto per l’intelligenza artificiale nel mondo della scrittura, e sono favorevole a usarla per migliorare il processo di scrittura dei contenuti.

Quindi, elabora la tua strategia e pianifica un sistema che ti dia le dovute garanzie, ed inizia a scrivere il tuo blog!

In questo articolo ti spiego perché è importante avere un blog.

Per l’articolo sul tuo Blog Automatico è tutto, al prossimo articolo!

Pietro Gangemi

PS: Seguimi sui social!
Instagram
Facebook
TikTok

Come si scrive un articolo sul blog utilizzando l’intelligenza artificiale?

La chiave per scrivere un articolo sul blog con l’IA è evitare il semplice copia e incolla del testo generato. È consigliabile utilizzare l’IA come strumento per ispirare e migliorare il processo di scrittura, integrando le idee generate in un articolo più completo e autentico. Questo approccio può aiutare a velocizzare il flusso di lavoro e superare eventuali blocchi dello scrittore andando così a creare un cosiddetto Blog Automatico.

Cos’è esattamente l’IA e cos’è un software di scrittura AI?

L’Intelligenza Artificiale (IA) è una tecnologia che consente a una macchina di imitare alcune delle capacità umane, come il pensiero, l’apprendimento e il problem-solving. Un software di scrittura AI, per estensione, dovrebbe simulare il contenuto scritto da scrittori umani, utilizzando algoritmi e suggerimenti per generare testo in modo rapido.

Cosa può realizzare l’intelligenza artificiale per un blog?

L’Intelligenza Artificiale può svolgere diverse funzioni nel contesto della scrittura di blog. Queste includono la creazione di bozze di introduzioni e conclusioni, la generazione di argomenti, la creazione di titoli e intestazioni, la sintesi di testi, la stesura di post completi, la scrittura di descrizioni di prodotti, la generazione di contenuti per social media e molto altro altro.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 2 Media: 3]

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email
WhatsApp

ALTRI ARTICOLI

Imprenditore ed esperto di Marketing.
Grazie al mio supporto puoi migliorare sensibilmente il tuo Business!

Vuoi Restare sempre aggiornato sulle migliori opportunità di Business e la Formazione di Pietro? Iscriviti alla Newsletter